Le Smart Cities: VENEZIA

 

Dopo avervi illustrato le Smart city e i suoi pillar con le tecnologie abilitanti oggi vi portiamo un esempio della diffusione dei progetti nelle città italiane.

Vi anticipiamo che il quadro che uscirà in questo articolo non sarà roseo ed è proprio questo il motivo per cui lo pubblichiamo, vogliamo che questo sia da stimolo per aumentare gli investimenti coordinati e ad integrare e “fare leva” su quanto dal punto di vista infrastrutturale della digital energy è stato fatto da privati.

 

Oggi analizzeremo insieme la Città di Venezia e la sua evoluzione.

 

Un piccolo sguardo su Venezia: 261.905 abitanti, 383.7 auto circolati ogni 1.000 abitanti, 760.2 passeggeri trasportati per abitante per anno sul trasporto pubblico locale.

 

Di seguito riportiamo una visione sintetica di quelle che sono le principali tematiche inerenti ai progetti attivati all’interno della città di Venezia.

 

LIVING

Interventi a illuminazione pubblica:

  • Sostituzione dei corpi luminosi e semaforici con tecnologia a LED
  • Inserimento di meccanismi di telecontrollo e monitoraggio remoto e rilevatori di presenza

 

Interventi di efficienza energetica:

  • Sostituzione cappotto, serramenti…
  • Sostituzione corpi luminosi con tecnologia a LED
  • Sostituzione HVAC e ottimizzazione sistemi di riscaldamento

 

Interventi per le strade:

  • Sensoristica per la sosta a pagamento online

 

 

MOBILITY

Interventi legati alla mobilità condivisa:

  • Bike sharing e postazioni fisse
  • Car sharing ibrido

 

Interventi legati al trasporto pubblico locale (TPI):

  • Potenziamento ed efficientamento delle flotte

 

Interventi legati alla mobilità elettrica e veicoli:

  • Installazione di collonnine di ricarica elettrica

 

Interventi legati a:

  • Introduzione di piattaforme dati per la raccolta e gestione dei dati sul traffico

 

ENVIRONMENT:

Interventi legati alle rinnovabili:

  • Installazione di impianti fotovoltaici

 

Interventi legati al waste managment:

  • Installazione di cassonetti intelligenti per RAEE

 

 

L’inizio dei progetti Digital nella Città di Venezia si è avuto tra il 2011 e il 2012, in questo lasso di tempo si evidenzia un 45% di Smart Living, un 37% di Smart Mobility e solo un 18% di Smart Environment.

In foto il livello di digitalizzazione.

 

 

Lo scopo del progetto, iniziato nel 2009,  è la gestione centralizzata delle informazioni relative alla mobilità pubblica e del traffico creando un servizio di monitoraggio, controllo della flotta e informazione all’utenza sulla rete di trasporto pubblico di persona, da questo possiamo capire che il pillar di riferimento è MOBILITY.

Le tecnologie utilizzate sono la sensoristica IOT, algoritmi di analisi e ottimizzazione dati e pannelli informativi posizionati alle fermate. Il livello del progetto è trasversale ed interessa tutta la città.

 

PAGELLA DIGITALE

Per la città di Venezia sono stati classificati 22 progetti attualmente in essere, relativi al comprato energia, dei quali poco meno della metà sono stati classificati all’interno del pillar “living”, il 37% si riferiscono al pillar “mobility” e il 18% al pillar environment.

Dei progetti mappati il 77% è stato mappato come analogico ovvero servizi per la città che non utilizzano soluzioni digitali né come abilitatori né come tecnologia core, il 18% è stato classificato come digital-enabled e solo il 5% come soluzione digital.

Venezia non può essere definita una città digitalmente avanzata, nonostante abbia implementato il primo progetto digitale già a partire dal 2019. Dal momento che oltre i tre quarti dei progetti implementati sono di tipo analogico, relativi ad efficientamento energetico degli edifici e dell’illuminazione pubblica e al potenziamento infrastrutturale della mobilità urbana.

La maggior parte dei progetti implementati ha visto il Comune di Venezia con un ruolo centrale di promotore e sponsor delle iniziative.

348 Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published.