HAPPY ECO CHRISTMAS

 

 

I giorni di Natale sono il periodo perfetto per fare un piccolo ed importante test nella nostra vita, soprattutto quest’anno vista l’epoca in cui stiamo vivendo.

Domandatevi: sto imparando a non sprecare?

 

Basta davvero poco per riuscirci, con allegria e leggerezza, con buon senso, facendo attenzione alle piccole cose, piccoli gesti che però racchiudono in loro un grande valore, specialmente se riusciamo a farli diventare contagiosi.

 

Ecco dei semplici consigli per un Natale ecosostenibile.

 

ALBERO DI NATALE SOSTENIBILE

 

Come prima cosa potete divertirvi in casa (anche con l’aiuto dei vostri bambini) a costruirne uno con materiali di riciclo, pensate al legno, a scampoli di stoffa che non usate più. In alternativa scegliete un albero “locale” o “artificiale”. L’abete finto diventa, indubbiamente, la soluzione più ecologica se una volta comprato viene riutilizzato più volte, altrimenti è preferibile acquistare un albero vero: basti pensare che per realizzare quello finto si emettono ben 23 kg di anidride carbonica mentre gli alberi coltivati assorbono CO2 e producono ossigeno.

 

Gli alberi naturali, soprattutto quelli di origine italiana, nella maggior parte dei casi provengono da coltivazione specializzare che danno lavoro a piccole aziende agro-forestali. Una piccola parte è invece costituita da alberi venduti stanza radici ricavati dai lavori di sfoltimento e pulitura dei boschi. Passate le feste, se possibile, piantate l’albero in giardino oppure donatelo ai centri di racconta indicati dai vivaisti e dai Comuni.

 

 

DECORAZIONI NATALIZIE CON MATERIALI RICICLATI

 

Ricordate di realizzare in casa gli addobbi per l’albero e le vostre decorazioni natalizie.

Potete usare materiale da riciclo: scatole, bottoni, stoffe, vecchi calzini, tappi di sughero, pezzi di legno, ecc. La lista dei materiali è davvero lunga: basta metterli insieme, per creare delle splendide decorazioni (dalle ghirlande alle palline fai-da-te).

 

 

LUMINARIE ECOLOGICHE

 

Scegliete sempre quelle a basso consumo, ad esempio quelle a LED consumano molto meno rispetto a quelle tradizionali. Evitate di tenere le lucine colorate accese durante il giorno e soprattutto ricordate di spegnerle prima di andare a dormire la sera.

Per creare la giusta atmosfera natalizia potete evitare le luci artificiali, accendendo invece delle belle candele profumate…andrete a ridurre anche la bolletta.

 

 

 

 

NO ALL’USA E GETTA


Evitate piatti, bicchieri e posate di carta o plastica.

 

LISTA DELLA SPESA E CIBO SFUSO

 

Fate un bel check di frigo e dispensa, annotando solo ciò di cui avete realmente bisogno: risparmierete tempo, soldi e soprattutto eviterete gli sprechi di cibo.

Preferite, poi, prodotti sfusi: offrono molti vantaggi. Un risparmio economico, un risparmio di cibo e un risparmio sotto il profilo ambientale: spesso gli imballaggi non sono riciclabili e finiscono per essere smaltiti negli inceneritori, aumentando l’inquinamento.

 

RICETTE TRADIZIONALI

 

No al foie gras che comporta grandi sofferenze per gli animali, caviale o aragoste: a Natale portate a tavola la tradizione. Un pasto a base di prodotti locali e di stagione incentiva la produzione a km zero e la riduzione di emissioni nocive provocate dai trasporti.

Riutilizzate il cibo avanzato, creando gustosi piatti del giorno dopo e per rendere l’esperienza ancor più coinvolgente cucinate insieme ai vostri bambini.

 

REGALI FAI DA TE

 

Per risparmiare e donare ai vostri cari qualcosa di speciale, a Natale scegliete i regali fai da te. Potete sbizzarrirvi con idee curiose di ogni tipo: dai cioccolatini preparati in casa alla spilla a forma di cuore alle amiche.

 

Non regalate spezie esotiche: alimentano il commercio illegale favorendone l’estinzione.

 

OCCHIO ALL’ETICHETTA

 

Quando decidete di acquistare un oggetto da regalare, controllate l’etichetta per verificare come e dove è stato fabbricato e se contiene sostanze inquinanti che possono provocare danni ambientali o per la salute. Optate possibilmente per prodotti del commercio equo solidale.

 

PACCHI REGALO

 

Per impacchettare i regali utilizzare carta da recupero. Potete usare la carta dei giornali, facendo dei colorati collage con le immagini e gli articoli più belli.

Se preferite non utilizzare la carta, potete cimentarvi con altri materiali come tovaglioli di stoffa, vecchie camicie, foulard. Per arricchirli decorateli con frutta secca, pigne, caramelle o qualche oggetto al quale volete offrire una seconda vita.

 

 

Questi sono i nostri consigli, sbizzarritevi anche voi nei commenti con altre idee.

247 Comments